Marinatura del pollo: istruzioni per l’uso!


Marinatura del pollo: istruzioni per l’uso!

Il pollo è il principe delle carni bianche, sano e dietetico ma, diciamocelo chiaramente, a volte può essere tutt’altro che goloso: oggi impareremo insieme a rendere tenero e saporito attraverso la marinatura questo tipo di carne che molti di noi associano alla dieta ma che, con le opportune accortezze, può trasformarsi in un vero e proprio manicaretto.

Come e perché marinare il pollo.

Solitamente il pollo lo cuciniamo in padella o alla piastra, più raramente alla brace, anche se quest’ultimo è sicuramente il metodo di cottura che lo valorizza di più. Qualunque sia il tipo di cottura che sceglieremo, dobbiamo considerare il fatto che la carne tende a seccarsi e a diventare più dura cuocendosi: se a questo problema possiamo ovviare cuocendo abbastanza al sangue la carne rossa, con il pollo, che come tutte le carni bianche deve essere servito ben cotto, non abbiamo scelta, se non quella della marinatura.

Ma in cosa consiste quest’ultima? Consiste nell’immergere per un certo lasso di tempo il pollo in una emulsione formata da una parte acida ed una grassa, insieme ad aromi e spezie. Una delle marinature per eccellenza è quella in olio e limone, oppure in olio ed aceto, ma a seconda dei gusti potrete spaziare con la fantasia, soprattutto per quello che riguarda le spezie.

Se vi state chiedendo a cosa serva marinare il pollo, è presto detto: serve ad aromatizzarlo (a rendere il suo sapore meno neutro) e ad ammorbidirlo, in modo che non si secchi e diventi “stopposo” con la cottura (soprattutto quella alla brace).

pollo: Suggerimenti per marinarlo alla perfezione.

La marinatura agisce soprattutto sulla superficie della carne, non andando troppo in profondità; per questo motivo sarebbe meglio marinare piccoli pezzi di pollo, piuttosto che uno intero:

  • Fatevi tagliare delle fettine sottili di petto di pollo dal vostro macellaio.
  • Immergetele nella marinata, che preparerete con tre parti di olio Evo ed una di aceto, limone o vino bianco (secondo i vostri gusti), ed alla quale aggiungerete pepe ed altri aromi e spezie (perfette per il pollo sono l’erba cipollina, l’origano, il rosmarino, il prezzemolo, l’alloro).
  • Se volete dare un tocco esotico al vostro pollo, aggiungete alla marinata un cucchiaino di curry o di curcuma ed il risultato sarà garantito.
  • Coprite il tutto con una pellicola per alimenti e riponetelo nel frigo (per una marinatura degna di questo nome dovrete attendere almeno 3 ore).

Per marinare la carne optate per recipienti in vetro, invece che in metallo o in plastica, che potrebbero alterarne il sapore, ed anche durante i mesi più freddi, non lasciate la carne a marinare fuori del frigo, in quanto rischierebbe di alterarsi, con tutto ciò che ne consegue.

Al momento di cuocere il pollo, soprattutto se decidete di farlo alla brace, ricordatevi di scolare bene le fettine, in modo che il liquido di marinatura non goccioli dalla griglia, creando fiammate che potrebbero bruciare la carne.

Ora che tutti i segreti della marinatura li conoscete, non vi resta che mettervi al lavoro, per toccare con mano quanto può diventare morbida e saporita una carne spesso sottovalutata.

Galbi: la carne grigliata secondo tradizione!

marinatura pollo galbi

In Via Cremera 21, nel cuore del quartiere Salario a Roma, a due passi da Piazza Fiume, trovate Galbi, che dal nome del più famoso piatto coreano di carne alla brace prende il nome.

Galbi non è un semplice ristorante, ma il primo barbecue coreano della Capitale, e propone un menù basato su piatti tradizionali preparati con tecniche antiche di 2000 anni:

  • Le carni vengono sottoposte a lunghe marinature, per poi venir cotte su braci di legna di quercia.
  • Le verdure vengono fatte fermentare insieme a spezie il cui utilizzo si tramanda da secoli.
  • La sera i clienti possono cucinare la carne direttamente al tavolo in piccoli bracieri, che rendono l’esperienza culinaria ancora più coinvolgente.

Se volete provare un’esperienza nuova, fatta di sapori antichi, da gustare in una ambiente lineare e moderno, al passo con i tempi, la cui offerta food si adatta ad ogni esigenza, dalla pausa pranzo veloce alla cena romantica, dal pranzo di lavoro alla serata con gli amici, non esitate a prenotare un tavolo: siamo aperti tutti i giorni meno il sabato a pranzo e la domenica!

C'è 1 comment

Add yours